caption

Venezia - Informazioni Generali

Una gemma color arancio poggiata su una lastra di vetro azzurro (Henry James)

Venezia, unica, magica e irripetibile, nata dalla schiuma del mare come la dea della bellezza Venere. Città straordinaria, annoverata, assieme alla sua laguna tra i patrimoni dell’umanità tutelati dall’UNESCO, Venezia è adagiata in uno scenario unico per bellezza e suggestione. Sorge infatti su un arcipelago di 118 isolette collegate fra loro da più di 400 ponti e separate dai canali percorsi da barche e gondole. Venezia è una città dal fascino unico ed impareggiabile che custodisce innumerevoli tesori d'arte: chiese, palazzi, musei e ponti che incantano i visitatori ad ogni passo. Si potrebbe dire che l'intera città è un'opera d'arte, un'opera unica al mondo!


MUSEI

A Venezia è incredibilmente appagante non solo visitare i grandi monumenti ma anche perdersi per le calli, scoprire i campi più isolati, cercare negli anfratti apparentemente più anonimi spoglie, bassorilievi, iscrizioni che raccontino di secoli ed eventi passati.
Di seguito un breve elenco di alcune tra le principali attrazioni della città che non andrebbero perse per nessun motivo:

Piazza San Marco
Una delle più importanti piazze italiane , è rinomata in tutto il mondo per la sua bellezza ed integrità architettonica. Rappresenta l’unica piazza di Venezia, in quanto tutti gli altri spazi urbani a forma di piazza sono qui definiti ‘Campi’. Accoglie l’omonima basilica ed il campanile.

Basilica di San Marco
Imponente Basilica sormontata dalle caratteristiche cupole, è immersa in uno splendido scenario  nel cuore di Venezia, e rappresenta senza ombra di dubbio uno dei luoghi più affascinanti del mondo e uno dei luoghi più visitati d’Italia.

Campanile di San Marco
Il famoso campanile è uno dei simboli della città di Venezia. Alto circa 99 metri, sorge di fronte all’omonima basilica .

La Biblioteca Nazionale Marciana
Anche nota con il nome di biblioteca di San Marco, nacque per volontà del cardinale Bessarione che donò nel 1468 oltre settecento antichi manoscritti greci, latini ed orientali alla Repubblica di Venezia. Ancora oggi è considerata una delle più grandi e prestigiose biblioteche italiane.

Cattedrale di San Giorgio dei Greci
La cattedrale greco-ortodossa di San Giorgio dei Greci è uno dei posti religiosi ortodossi più suggestivi della città con una storia di 5 secoli alle spalle. Ricca di icone, il visitatore si ritrova avvolto da una immensa aula ricca di oro, affreschi e mosaici. La cattedrale è facilmente raggiungibile: è ubicata nella zona Castello, a due passi da Piazza San Marco.

Chiesa del Redentore     
La Chiesa del Redentore è stata realizzata nel 1577 dall'architetto padovano Andrea Palladio in seguito alla fine di una terribile pestilenza. All'interno della Chiesa del Redentore, collocata esattamente sull'isola della Giudecca, si possono ammirare anche alcune opere realizzate da grandissimi artisti come il Tintoretto ed il Veronese.

Chiesa di santa maria della  salute
Santa Maria della Salute, che svetta con il suo raffinato barocco sul Canal Grande, è situata presso Punta della Dogana. Fu costruita da Baldassarre Longhena, che si ispirò allo stile di Andrea Palladio, come ex voto di ringraziamento.

Palazzo Ducale
Lo splendido Palazzo Ducale  è senza dubbio il simbolo del potere politiconi Venezia  sin dal tempo dei Dogi e della Serenissima.  L’edificio ha avuto una costruzione lunga e travagliata, iniziata nel ‘300, in pieno stile bizantino, e terminata solo molti secoli dopo in stile gotico, ed è stato per secoli residenza dei Dogi e sede del potere giudiziario della Serenissima. All’interno delle sue stanze si possono ammirare  pitture di  artisti del calibro di Veronese, Tintoretto e Tiziano.

Canal Grande
Lungo quasi 4 km, il Canal Grande  rappresenta il cuore della città di Venezia, il simbolo artistico, storico e culturale di quella che fu la prosperosa epopea della Repubblica di Venezia.  Sul Canal Grande si affacciano alcuni splendidi edifici che vanno dal XII al XVIII secolo, tra cui spiccano la Cà da Mosto, in stile bizantino, uno dei più antichi palazzi di Venezia, la Cà d'Oro, Palazzo Grimani, la Ca' Foscari, sede dell'Università, la Ca' Pesaro e la Ca' Rezzonico, due splendidi esempi del barocco veneziano.

Ponte di Rialto
Il Ponte di Rialto è uno degli altri simboli della città ed è il più imponente tra i quattro ponti costruiti sul Canal Grande. Dopo quasi quattro secoli di ponti in legno costruiti per dare a tutta la cittadinanza l’accesso al mercato di Rialto,  nel 1551 si decise di erigere una notevole opera in muratura la cui progettazione fu affidata ad Antonio da Ponte e Antonio Contin.

Ponte delle Guglie
Il Ponte delle Guglie attraversa il canale di Cannaregio e prende il suo nome dai quattro obelischi posti alla base dei corrimani laterali. Come la maggior parte dei ponti della città era inizialmente in legno e la prima costruzione in pietra risale al XVI secolo.

Ponte dei Sospiri
Il Ponte dei Sospiri, realizzato con pietra d'Istria, fu costruito in stile barocco agli inizi del XVII secolo dall'architetto Antonio Contin, per volere del doge Marino Grimani. Il ponte è situato nei pressi di Piazza San Marco e collega il Palazzo Ducale alle Prigioni Nuove. Nonostante le sue origini storiche non siano esattamente liete, oggi il Ponte dei Sospiri rappresenta uno dei punti più visitati e fotografati di Venezia.

Murano
Murano  una delle isole più importanti della laguna  ed è famosa per essere la capitale mondiale dell’arte vetraria.


CARNEVALE

Il più atteso evento dell’anno, assolutamente imperdibile : Il Carnevale!!!!
Dieci giorni di travestimenti, balli in maschera, musica, giochi e colori. La città si lascia andare alla sua anima più folle e divertente, con decine di maschere che sfilano per le strade, calli e campi, davanti agli occhi pieni di entusiasmo dei visitatori. Non solo maschere ma anche concerti, eventi per i più piccini, balli sfrenati, degustazioni ed altre straordinarie esperienze sensoriali. E’ un’esperienza fantastica capace di accontentare tutti i gusti! Il Carnevale comincia 58 giorni prima di Pasqua e termina con il Martedì Grasso, al quale fa seguito il Mercoledì delle Ceneri e l’inizio della Quaresima.

Newsletter - Iscrizione alla Newsletter