Istanbul Areas

Click on images to enlarge

Aeroporto (nel quartiere di Bakirkoy)


L'aeroporto di Ataturk Airport fu costruito inizialmente nel 1912 a scopo militare. Successivamente venne ribattezzato con il nome di Aeroporto di Yesilkoy. Nel 1947 iniziarono i lavori per convertirlo in un aeroporto internazionale e fu completato nel 1953. Uteriori sviluppi sono stati fatti nel 1970. Ogni giorno accoglie circa 20 milioni di passeggeri. È l'unico aeoroporto della parte europea di Istanbul.

L'aeroporto è situato sulla costa ovest e porta alle autostrade.

L'aeroporto è circondato da hotel e sale congressi. A 10 minuti scarsi dall'aeroporto si trova un accogliente e piccolo paesino dove potrete trovare alcuni ristoranti e bar.

Cliccate sul link dell'aeroporto per vedere gli orari degli shuttle e organizzare al meglio il vostro viaggio: http://www.ataturkairport.com/en-EN/Pages/Main.aspx

Aeroporto Sabiha Gokcen


Questo aeroporto è diventato un aeroporto internazionale, sfruttando parte della pressione dell'aeroporto di Ataturk, e sta diventando sempre più attivo ogni anno.

(L'aeroporto è diventato internazionale e sta diventando sempre più un trafficato, nonostante la presenza dell'aeroporto di Ataturk.)

Prende il nome dalla prima donna pilota da combattimento Sabiha Gokcen, morta nel 2001 all'età di 88 anni.

La zona dell'aeroporto era vuota fino a poco tempo fa ma sta diventando sempre più affollata e Istanbul sta diventando sempre più grande ogni anno per accogliere la popolazione in continuo aumento.

Cliccate sul link dell'aeroporto per vedere gli orari degli shuttle e organizzare il vostro viaggio:

http://www.sgairport.com/havaalani/eng/start.asp

Anadolu Hisari


Questo castello fu costruito nel 1394 dal sultano ottomano Bayezid, circa 60 anni prima che il castello sulla riva europea del Bosforo, Rumeli Hisari, venisse costruito. Fu costruito per lo stesso scopo, la preparazione iniziale per l'assedio di Costantinopoli, che si è svolta nel 1395.

Rumeli Hisari è situato sul punto più stretto del Bosforo. È un castello piuttosto piccolo, con un torrente sul versante chiamato Goksu, così come case di legno e chioschi, rendendo l'ambiente molto accogliente. È molto bello da vedere da entrambi i lati e dal mare.

Click on images to enlarge

Bebek (nel quartiere di Besiktas)


Lungo lo stretto del Bosforo si possono vedere splendide case e mansioni, in particolare lungo la strada da Bebek a Rumeli Hisari. Bebek è uno dei posti più di lusso di Istanbul per mangiare e per uscire. I giovani di Istanbul si incontrano qui nei fine settimana.

Click on images to enlarge

Beyazit (nel quartiere di Fatih)


Il quartiere di Beyazit ha il suo centro nella piazza Beyazit, che fu la piazza principale della città e l'entrata del palazzo durante l'impero bizantino. Oggi è ancora al centro della parte storica della penisola. È molto facile raggiungerla con il tram. C'è anche una stazione degli autobus che vi portano alle diverse aree della città.

Qui potrete visitare la moschea Beyazit e il Grand Bazaar. La più grande università della città è l'Università di Instanbul e dispone di un grande campus e di una biblioteca. La biblioteca dispone anche di manoscritti. Per le sue molti fonti storiche disponibili riceve molte visite dai ricercatori di tutto il mondo. La biblioteca è chiusa durante i fine settimana. Si può accedere durante la settimana negli orari tradizionali.

Prendendo il tram da Piazza Beyazit si arriva a Sultanahmet, un quartiere pieno di storia.

Click on images to enlarge

Beylerbeyi (nel quartiere di Uskudar)


I palazzi più belli di Istanbul asiatica iniziano proprio a Beylerbeyi. Questo lato del Bosforo è più tranquillo e più pacifico rispetto alla parte europea. A nord del ponte del Bosforo si trova uno splendido palazzo, il Palazzo di Beylerbeyi. Fu costruito nel 1865 e fu la residenza estiva dell'Impero Ottomano e ospita visite dei capi di stato. Il palazzo è davvero magnifico se visto dal mare.

Beylerbeyi è un'area tranquilla ma più cara per vivereci. Qui, le persone più benestanti in Turchia sono propietari di palazzi, dimore e padiglioni di fronte al mare, e nella zona circostante da Beylerbeyi a Anadolu Hisari.

Click on images to enlarge

Bostanci (nel quartiere di Kadikoy)


La parte asiatica di istanbul è molto meno affollata che la europea. Non c'é molta industria qui. Bostanci è uno dei quartieri più antichi in Asia. In antichità c'erano soprattutto mansioni e ville, situate in fronte al mare. Oggigiorno, ci sono solo appartamenti dovuto alla crescita demografica ma comunque l'atmosfera non è molto cambiata rispetto al passato.

Vi sono graziosi ristoranti e caffetterie di fronte al mare. Da qui si possono anche vedere alcune delle Isole dei Principi o prendere un traghetto per visitarle.

Se si sale la collina, ci si trova in un'area commerciale simile a quella di Nisantasi. L'atmosfera è diversa ma troverete nomi famosi di marche e negozi.

Click on images to enlarge

Cihangir (nel quartiere di Beyoglu )


Galata sta diventando molto popolare da offuscare la celebrità di Cihangir, ma nonostante questo rimane uno dei quartieri più importanti a Istanbul, dove vivono molte persone.

Quindi, perchè molte persone lo amano? È come un piccolo paese dove tutti si conoscono. Quando si vive a Istanbul, a volte, questo può mancare; amichevoli saluti dei vicini o camminare lungo la strada. Nelle grandi città c'è meno contatto personale con la gente, sempre tutti di fretta per andare al lavoro o a scuola. Ma Cihangir è più rilassato sotto questo aspetto. Vi sono graziosi bar e piccoli ristoranti, dove ci si può relassare nel pomeriggio o passare piacevoli serate con gli amici.

Scendendo dalla collina da Cihangir, si arriva a Tophane, dove si trovano i conosciuti shisha bar. Dopo aver provato il tradizionale shisha, potrete continuare sulla costa verso Besiktas, sede del magnifico Palazzo Dolmabahce e dove morì Ataturk (fondatore della Repubblica della Turchia).

Click on images to enlarge

Eminonu (nel quartiere di Fatih)


Seguendo la costa da Sultanahmet, il primo posto che si raggiunge è Eminonu il Mercato delle Spezie, esistente sin dal 1664. La leggenda vuole che fosse già attivo durante l'impero bizantino. Il mercato è a forma di L, si entra da un lato e si esce da un altro. Nel 1691 e nel 1940 vi sono stati grandi incendi, ma il mercato è fortunatamente sopravvissuto a entrambi. Nonostante i gravi danni, soprattutto dovuti al secondo incendio, è stato ben restaurato.

Sulla costa si trova una magnifica moschea, completata nel1663. All'entrata della moschea ci sono sempre moltissimi piccioni. Questi piccioni vengono sfamati dai visitatori che ogni girno visitano la moschea.

Click on images to enlarge

Etiler (nel quartiere di Besiktas)


Etiler è famoso per le sue caffetterie, bar, per la vita notturna, per i ristoranti, i nogozi di moda e i centri commerciali come Akmerkez e Mayadrom. È popolare tra l'elite di Istanbul. Ci sono sopratutto ville e residence.

Etiler è un antico nome in turco per gli Ittiti, giacchè era di moda nei primi anni della Repubblica Turca dare i nomi di antiche civiltà anatoliche per i nuovi quartieri di Istanbul.

Eyup (Goldenhorn)


Questo quartiere si estende dal Corno d'Oro fino alla riva del Mar Nero ed è una zona storicamente importante, soprattutto per i musulmani della Turchia. Da vedere nel quartiere la caffetteria Pierre Loti, che prende il nome dal romanziere francese e ufficiale di marina (1850 - 1923), che ha vissuto qui per qualche tempo, e la moschea di Eyup Sultan.

Costruita nel 1458, non è solo una moschea, ma con i suoi numerosi cipressi e anche luogo di sepoltura di importanti personaggi ottomani. Nessuna altra moschea a Istanbul vanta di questo. Per questa ragione, la mosche viene visitata da molti per pregare, per chiedere buona sorte per il futuro e per chiedere la redenzione al sultano Eyup.

I luoghi più importanti da vedere intorno al Corno d'Oro sono:

La chiesa di Pammakaristos (Moschea Fethiye): costruita nel XII secolo fu sede del patriarcato greco ortodosso dal 1456 al 1568. La chiesa fu convertita in una moschea nel 1591. La cappella laterale è un museo che ospita mangnifici mosaici bizantini.

Acquedotto di Valente: questo acquedotto su due piani (canale di apporto d'acqua) fu costruito nel 368 dall'imperatore Valente. L'acqua scende dalla foresta Belgrade dino al magnifico palazzo a Sultanahmet. Questo acquedotto venne utilizzato fino al XIX secolo.

Moschea Fatih: in questa enorme moschea barocca si trova la tomba di Mehmet il Conquistatore. Molti imperatori bizantini sono seppelliti qui, incluso Costantino. L'edificio fu distrutto da un terremoto nel 1766 e ricostruito nel XVIII secolo.

Moschea del Principe (Şehzade Camii): costruita dall'architetto Sinan durtante il regno di Suleyman il Magnifico, è la prima moschea imperiale e ha un design molto elegante.

Mura di Teodosio : queste mura sono state costruite tra il 412 e il 422 dall'imperatore Teodosio. Le mura vanno da Yeditepe (Mar di Marmara) fino a Ayvansaray (Corno d'Oro). Si può camminare in alcune parti, specialmente in quelle del quartiere di Yedikule.

Chiesa di San Giorgio (Aya Yorgi) : fu sede mondiale del patriarcato greco ortodosso.

Pierre Loti : l'autore francese Pierre Loti ha vissuto in quest'area per molto tempo mentre scriveva il suo romanzo. Si innamorò di una locale. La collina e la caffetteria hanno il suo nome perchè vi si recava frequentemente. Potrete raggiungere il Pierre Loti Café sulla collina a piedi o con una funivia situata vicino alla moschea Eyüp. La vista del Corno d'Oro dall'alto è mangifica.

Miniaturk: è un parco dove si trovano versioni in miniatura di Istanbul e esposizioni delle strutture più imponenti. Ponte del Bosforo, Hagia Sophia e il Palazzo Topkapi sono anch'essi rappresentati. C'è anche una ferrovia in miniatura, modellini di automobili, barche, un cinema e un parco giochi.

Click on images to enlarge

Galata (nel quartiere di Beyoglu)


Galata è uno dei quartieri di Istanbul sui quali si potrebbero scrivere pagine e pagine e parlarne per ore. È antico ma anche moderno; tranquillo ma dinamico; alla moda ma semplice.

Galata è sitato tra il Corno d'Oro e la costa del Bosforo. È un posto dove gli intellettuali desiderano vivere. E molti o fanno.

Galata è sopratutto visitato per la Torre Galata, la gradinata Kamondo e la staizone di polizia Voyvoda La Torre Galata fu costruita nel 507 dai bizantini come faro. È una delle torri più antiche del mondo. Fu restaurata nel 1967. La torre regala ai turisti una vista a 360º della città; in cima si trova anche un ristorante.

La gradinata Kamondo fu costruita nel 1850 dal banchiere Avram Kamondo per unire la via Voyvoda con la via Bankers. È stata fotografata molte volte per la sua architettura ed è una popolare meta turistica.

Click on images to enlarge

Isola dei Principi


Sono note come Isole dei Principi o Isole Rosse. Sono 9 isole in tutto, 4 più grandi e 5 più piccole. La ragione per cui esse vengono chiamate Isole dei Principi è che i membri delle dinastie durante l'era bizantina e ottomana furono esiliati lì. Erano considerate un'area lontana allora.

Buyukada è l'isola preferita da molti. Qui si trova la chiesa di Hagios Giorgios, costruita nel punto più alto dell'isola. Si tardano circa tre quarti d'ora a piedi per salire in cima, dato che le macchine non sono ammesse nell'isola ed è troppo ripido per salire in bicicletta o a cavallo. Quando arrivate potrete godere di una magnifica vista sulle altre isole. Inoltre, se andate in un giorno festivo, sarà pieno di migliaia di altre persone.

Click on images to enlarge

Levent (nel quartiere Besiktas)


Questo è uno dei principali quartieri degli affari a Istanbul. Quello che attrae di più i turisti a Levent sono i grandi centri commerciali che ospitano negozi di marche internazionali.

Qui si trova anche il più alto edificio della turchia. Sapphire, con 54 piani e 238 metri di altezza, è un residence e ospita anche un centro commerciale e uffici.

Click on images to enlarge

Maslak (nel quartiere di Sariyer)


Maslak è un altro dei quartieri degli affari di Istanbul. Anche qui, la maggior attrazione turistica sono i negozi. Qui si trovano outlet di marche famose.

Vi sono molti grattacieli in quest'area, tanto da farla assomigliare a Manhattan, sopratutto di notte. L'edificio più alto ha 38 piani.

Click on images to enlarge

Nisantasi (nel quartiere di Sisli)


Un quartiere nuovo, alla moda ed elegante. Tutti i ristoranti, i negozi e gli edifici sono stati organizzati e arredati in maniera elegante. Nomi internazionale e locali di marche famose si trovano nella via principale Rumeli. È abbastanza caro mangiare o fare shopping qui, ma è piacevole per fare una passeggiata.

Click on images to enlarge

Ortakoy (nel quartiere di Besiktas)


La moschea Ortokay è un mangifico edificio e una grande opera d'arte, assolutamente da vedere. Si affaccia direttamente sullo stretto di Bosforo dal 1853 ed è magnifica sia di giorno che di notte.

Da vedere in particolare in quest'area diverse caffetterie, alti alberi, piccole barche sul pontile, artigiani e venditori di patate al forno. Ortakoy è molto popolare per i suoi locali notturni e bar.

Click on images to enlarge

Rumeli Hisari (nel quartiere di Besiktas)


Il castello fu costruito nel 1452, per evitare che gli aiuti giungessero a Costantinopoli durante l'assedio turco di Istanbul da parte del Sultano Mehmet II. Il castello ha 3 torri principali, che hanno il più grande baluardo del mondo. Il castello fu completato tra il 1451 e il 1452, è situato nel punto più stretto del Bosforo, e si trova di fronte a Anadolu Hisari, un altro castello sul lato anatolico.

Oggigiorno il castello viene usato per attività culturali e concerti, dopo la sua restaurazione.

Click on images to enlarge

Sultanahmet (nel quartiere di Fatih)


È la destinazione più famosa a Istanbul e la preferita dai locali. Tutti quanti, anche i bambini, devono vedere la moschea azzurra, Ayasofya e il Palazzo Topkapi. È sempre molto affollato ma è molto piacevole fare una passeggiata per le vie storiche; in questo quartiere l'accesso alle macchine è proibito.

Ci sono più di 20 moschee, chiede e musei da visitare. Per visitare Sultanahmet e Beyazit, si necessita generalemnte di un giorno intero. C'è sempre qualcosa di interessante da vedere dietro ogni angolo. Con i suoi ampi giardini e mangifici ristoranti, ques'area non vi stancherà per la sua varietà die sperienze da provare.

Click on images to enlarge

Taksim (nel quartiere di Beyoglu)


A nord del quartiere storico, si raggiunge la piazza di Taksim. Da qui si possono raggiungere altre aree della città con i trasporti pubblici. La piazza Taksim è semrpe affolltata, non per i numerosi trasporti che passano da qui, ma per le diverse attività che vengono offerte durante il girno e durante la notte.

Si può andare in macchina fino a Cihangir o camminare fino a Galata sulla via Istikal, dove non è permesso l'accesso alle macchine, dalla piazza Taksim. Nel cammino potrete incontrare negozi di marche conosciute, buoni ristoranti e molti bar, caffetterie e locali. Con ogni genere di musica dal vivo, dal pop al jazz e diversi DJ ogni settimana, i visitatori vivranno un'indimenticabile esperienza.

Taksim è l'aerea multiculturale, multilingue e multireligiosa di Istanbul. Camminando per la via Istiklal passerete per diverse chiese cattoliche e ortodosse, così come sinagoghe, istituti stranieri e ambasciate di diversi paesi. Vi sono anche musei e gallerie d'arte moderna.

Newsletter - Iscriviti per ricevere le nostre offerte