Barcellona Areas

Click on images to enlarge

Barceloneta


Questa zona portuale alla fine de Las Ramblas anticamente era solo piena di vecchie fabbriche e edifici abbandonati, ma é stata trasofrmata totalmente durante gli anni `80. In questa attraente area turistica, troverete una vasta scelta di attivitá, tra shopping, delizie di mare, cinema, bar , discoteche e uno dei piú grandi acquari d’Europa.

Grazie alle Olimpiadi del 1992 Barcellona scoprí l’enorme potenziale della costa e le spiagge vennero trasformate in splendide distese di sabbia dorata, con palme e splendide illuminazoni lungo la passeggiata mare. Inoltre sono sorti una serie di bar sulla spiaggia – chiringuitos – che offrono aperitivi e musica agli affezionati della spiaggia.

Il Passeig Joan De Borbó é una strada piena di ristoranti dove i turisti possono provare una deliziosa paella guardando gli yacht del porto Magali dopo una piacevole giornata sulla spiaggia della Barceloneta. Dietro questi eleganti edifici si trova la vera Barcellona – o piccola Barcellona. Durante il 1800 queste casette erano la dimora dei pescatori e navigatori ma divennero subito cosí affollate che furono separate in due, prima, e in quattro, dopo; questi “quarti di casa” misurano approssimatamente 30m2. é probabile che a causa di questo sovraffollamento che i residenti della Barceloneta usavano affollarsi per le strade per socializzare, chiacchierare con i vicini, ecc.. é per questa ragione che l’area ha mantenuto una eccezionale vita di strada con le sue numerose feste per celebrare il quartiere.

Attualmente é in atto il progetto per la costruzione dell’Hotel a forma di vela di barca, progettato da Ricard Bofill, che sicuramente si imporrá sul panorama una volta completato.

Il Passeig Maritm é sempre frequentato da skaters, da turista ma anche da gente locale.

Barceloneta é un’area fantastica, pìena di vita, per grandi e bambini…

Click on images to enlarge

Barrio Gotico


Il Barrio Gotico o Quartiere Gotico é il cuore della vecxhia Barcellona e uno dei quartieri medievali meglio mantenuti di tutta Europa, con diverse rovine romane ancora da scoprire. Quest’area é principalmente pedonale, formata da stradine nelle quail ci si puó perdere per ore vagando, tra i vari bar,ristoranti e negozi…..qui si trova la famosa Cattedrale, che ogni turista deve vedere assolutamente. A pochi passi si trova anche un’altra chiesa, meno conosciuta e visitata, la chiesa di Santa Maria de Pi. La quieta ma affascinante piazza del Pi di fronte alla chiesa é piena di bar e ristoranti dove ci si puó sedere fuori per godersi un caffé circondati dai vari artisti di strada.

Il comune (Ajuntament) e il governo catalano (Generalitat) si trovano in piazza San Jaume, uno di fronte all’altro. A due passi dal quartiere Gotico si trovano le Ramblas, il teatro Liceu, le rovine di mura romane e altri resti della Barcellona medievale.

Plaça Reial é conosciuta per i suoi bar e ristoranti dove i turisti possono assaporare pranzi e cene all’aperto …qui troverete anche la Fontana Tres Gracies al centro della piazza e illuminate da fari intorno, uno dei primi lavori di Gaudí.

Nonostante il Barrio Gotico non sia forse attraente come il Born o il bohemiano Raval rimane sicuramente uno dei punti di maggior richiamo per i turisti.

Click on images to enlarge

Born


Il Born é uno dei quartieri piú alla moda di Barcellona, soprattutto negli ultimi 5 anni, creando un equilibrio perfetto tra luoghi storici, cultura, e moda; é un’area ricca di locali e molto amata dai turisti.Quest’area vanta anche le case con i prezzi piú alti di tutta la cittá….questa fantastica zona é piena di bar, ristoranti e negozi unici di vestiti e marche conosciute come Custo. L’area del Born é in una splendida posizione, tra il Barrio Gotico, la Barceloneta, il Porto e la Via Laietana, al lato del Par della Ciutadella, zona perfetta per passegiare un po’ dopo un pranzo in uno dei numerosi ristoranti….

Uno degli elementi piú afascinanti é la Basilica di Santa Maria de Mar e potrete degustare le tapas giusto in fronte alla chiesa, in uno dei bar della piazza al lato. …altri luoghi da non perdere sono il paseo del Born, pieno di negozi e bar e non lontano il museo Picasso…il Born ha anche un mercato, il Santa Caterina, pieno di colori e di vita, con un luminoso tetto colorato. E, in ultimo, non si puó dimenticare di visitare il Palau della Musica, che é probabilmente una dei lavori piú splendidi dell’architettura modernista di Barcellona….

Click on images to enlarge

Diagonal Mar


Diagonal Mar è diventata da terra di nessuno a nuovissima vetrina della nuova Barcellona; momento importante di autoaffermatione del quartiere, l’evento multiculturale del 2004, durato 6 mesi, e celebrato nel nuovissimo e avveneristico Forum. Grazie a tale evento, l’area è stata presa d’assalto da nuovi progetti urbanistici che hanno permesso la costruzione di imponenti edifici residenziali, sale conferenze, larghi viali e alberghi che attraggono turisti e potenziali business. Le numerose costruzioni residenziali di questo quartiere si caratterizzano per l’elevato prezzo dell’affitto e grandi balconi vista mare.

Larghe e lunghe spiagge artificiali fanno la felicitá di molti turisti e residenti. Nel cuore di questo quartiere, s’innalza l’imponente edifio architettonico del Edifici Forum, progetto creato da Herzog e Meuron: imponente, di forma triangolare e di un vivo color blu elettrico

Altro luogo caratteristico di quest’area è il Diagonal Park Area, moderno e spigoloso, non certo per tutti gusti, ma popolare nei fine settimana dei residenti;

dall’altra parte del parco attraversando la strada il grandissimo certro commmerciale Centro Diagonal Mar.

Click on images to enlarge

Eixample (destra)


Il distretto barcellonese dell’Eixample é la culla del movimento modernista di cui Anton Gauydí é considerato il leader. La reputzione di Barcellona rispetto al modernismo si debe soprattutto a questa zona. Con tutte le opere di Gaudí – la Sagrada Familia, La Pedrera e La casa Battló – passerete il tempo passeggiando con naso all’insú. Uqesta favolosa area fu costruita per accomodare la crescente popolazione della Barcellona vecchia; fortunatamente questo coincise con l’eta dell’oro dell’architettura …. Gaudí, Puig I Cadafalch, Domènech I Montaner furono contrattati per costruire le prime casa dei nobili, una piú bella dell’altra… …

L’Eixample é diviso in due, Eixample Dreta (destro) and Eixample Esquerra (sinistro), divisi dal Passeig de Gracia, una strada altamente sofisitcata….

Uan vasta parte dell’attrazione dell’Eixample’s é costituita da I vari negozi, ristoranti, bar…Passeig de Gracias intrattiene I turisti per ore grazie ai suoi magnifici negozi, teatri, caffé, gente ovunque….

EIXAMPLE DRETA (DESTRO)

Quest’area dell’Eixample é piena di lavori dell’architettura modernista, come la casa Battló di Gaudí, quella di Puig I Cadafalch Amatller e Domènech i Muntaner Lleó Morera, comuqnemente chiamate la Mela della Discordia famously…

All’est della cittá si trova una dei piú bei monumenti della creativitá di Gaudí, la Sagrada Familia, ancora in costruzione (e lo sará per molto ancora) che continua ad essere una delle opera del modernismo piú amata di tutti i turisti del mondo.

Un’altro edificio di grande importanza é l’Ospedale di Sant Pau, ancora funzionante come tale, ed é uno dei pié complessi esempi dell’architettura modernista.

L’Eixmaple destroy é pieno di musei come la Fundavió Antoni Tàpies, il Museo Egizio di Barcellona e la Fundació Francisco Goddia;

Altri edifice di interesse sono: il Palau Macaya, il Mercat della Concepció, la Plaçá de Braus Monumantal e l’ultima arena attiva di Barcellona ….

Click on images to enlarge

Eixample (sinistra)


Il distretto barcellonese dell’Eixample é la culla del movimento modernista di cui Anton Gauydí é considerato il leader. La reputzione di Barcellona rispetto al modernismo si debe soprattutto a questa zona. Con tutte le opere di Gaudí – la Sagrada Familia, La Pedrera e La casa Battló – passerete il tempo passeggiando con naso all’insú. Uqesta favolosa area fu costruita per accomodare la crescente popolazione della Barcellona vecchia; fortunatamente questo coincise con l’eta dell’oro dell’architettura …. Gaudí, Puig I Cadafalch, Domènech I Montaner furono contrattati per costruire le prime casa dei nobili, una piú bella dell’altra… …

L’Eixample é diviso in due, Eixample Dreta (destro) and Eixample Esquerra (sinistro), divisi dal Passeig de Gracia, una strada altamente sofisitcata….

Uan vasta parte dell’attrazione dell’Eixample’s é costituita da I vari negozi, ristoranti, bar…Passeig de Gracias intrattiene I turisti per ore grazie ai suoi magnifici negozi, teatri, caffé, gente ovunque….

EIXAMPLE ESQUERRA (sinistra)

Quest’area dell’Eixample fu costruita nell’ultimo periodo della costruzione dell’intero quartiere e presenta alcuni grandi mercati all’aperto e alcune costruzioni moderniste meno conosciute ai piú, ma non per questo meno prestigiose da visitare durante le vostre giornate in città, mentre di notte potrete vivere la vibrante atmosfera dei numerosi bar, ristoranti e locali notturni.

Sebbene questa parte dell’Eixample è la meno elegante, questo non significa che non presenti dei veri tesori, in particolare, l’edifcio dell’Universitá di Barcellona, elegante edificio al cui interno sono presenti dei giardini ben curati, la Casa Boada e la Casa Gofyerichs, costruite da uno dei collaboratori di Gaudì agli inizi del XX secolo.

In questa parte del quartiere vi tengono luogo due mercati rionali in genere frequentati dai locali: il mercato Ninot e il mercato de Sant Antoni. Quest’ultimo diventa punto di riferimento tutte le domeniche mattine per gli amanti degli oggetti e articoli di seconda mano.

Click on images to enlarge

Gracia


Il quartiere di Gracia é uno dei piú antichi di Barcellona e mantiene una sua propria personaliá grazie a una genuina atmosfera di una comunitá unita. Poco piú grande di un villaggio, nel 1820 comunicava con la cittá attraverso una strada di campagna, conosciuta come Paseo de Gracia. La zona di Gracia é piuttosto diversa dal resto dell’Eixample, con piccole strade e piazza…orgogliosa del suo passato di mini cittá indipendente da Barcellona…

Il quartiere di Gracia é pieno di locali, artisti, studenti e ogni negozio o locale che sia offre i propri prodotti di qualitá a un buon prezzo…le strade sono sempre piene di persone, socializzando per strada o chiacchierando con i vicini….

Quest’area ha una vivace vita notturna grazie ai numerosi bar e ristoranti; per sentire davvero l’atmosfera di questa zona é d’obbligo visitare la piazza del Sol, Rius y Taulet, Virreina, del Diamant ecc…la piú importante é quella di Rius y Taulet, la piazza principale con la torre orologio dell’antico villaggio ottocentesco.

L’attrazione piú grande della zona di Gracia é il Parc Güell; un’incredibile esperienza di relax e svago nel mezzo della piú affascinante arte modernista.

E chi verrá a passare le sue vacanze in agosto avrá la fortuna di vedere e partecipare alla Fiesta Major de Gracia alla fine del mese; le strade vengono addobbate a tema e vi é musica dal vivo ad ogni angolo. Una festa davvero imperdibile!

Gracia é senza dubbio un’area magnifica, piena di colori e di vita, un pezzo dell’autentica vita di Barcellona…

Click on images to enlarge

Las Ramblas


Indubbiamente é la strada piú cosmopolita di Barcellona, con la sua grande diversitá di gente, passanti, turisti, commedianti, giocolieri, muscisti che regalano alla strada una grandiosa vitalitá, soprattutto notturna.

Quest’area é assolutamente da visitare, nonostante possa a volte sembrare un po’ claustrofobica data la quantitá di gente che la percorre (é d’obbligo avvertire i turisti che questa é una delle aree preferite dai ladruncoli, quindi attenti con potafogli e borse…!); non puó mancare la visita al mercato La Boqueria, situato a metá delle Ramblas, dove potrete incontrare frutta, verdure, pesce, carne e prodotti tipici deliziosi…

Sul lato sinistro, scendendo da Plaza Catalunya, troverete, in Calle Portaferrisa, la fontana; decorata con colorate pisastrelle che disegnano la vecchia porta d’entrata della cittá..Portaferrisa significa infatti porta di ferro. Un’altra grande attrazione della Rambla é il Teatro Liceu, uno dei piú famosi teatri lirici d’Europa.

Le numerose terrazzo dei bar, i negozi di souvenir e tutti I negozi nell’insieme fanno della Rambla un luogo unico e pieno di esperienze da vivere....

Click on images to enlarge

Plaza Cataluña/Paseo de Gracia


Plaza Cataluña

Piazza Catalunya è la piazza più grande di Barcellona, ​​che con i suoi 30.000 metri quadrati di superficie, risulta essere la terza più grande di Spagna. Molte delle vie più importanti della città convergono con questa magnifica piazza, famosa per le sue fontane e le sue statue.

Fino alla metà del XIX secolo, la Plaça de Catalunya altro non era che una zona rurale al di fuori delle mura della città. Solo nel 1858 l’area divenne d’interesse politico, quando il governo centrale di Madrid ordinò la demolizione delle mura che proteggevano Barcellona, indicendo un concorso pubblico per la progettazione di un nuovo quartiere. Il primo premio fu dato al progetto di Rovira i Trias, ma il governo finì per scegliere una proposta più moderna, quella dell’urbanista Ildefonso Cerdà. Infine, il governo centrale ed il governo locale decisero di aggiungere all’idea originale, un nuovo piano urbano, progettato dall'architetto Puig i Cadafalch (autore del palazzo modernista "Casa de les Punxes") al quale si deve l’aspetto odierno della piazza, creata tra il 1925 ed il 1927.

Piazza Catalunya è un importante punto nevralgico di Barcellona, sede delle principali reti di trasporto urbano, come la metropolitana, i treni, gli autobus, il bicing ed i taxi. Gli autobus che collegano l'aeroporto ed il Bus turistico fanno capolinea in Piazza Catalunya, proprio di fronte al famoso centro commerciale El Corte Inglés.

Passeo de Gracia

È una delle vie più famose della città, che da Piazza Catalunya si estende per oltre 1,5 km, ospitando i negozi e le boutique di moda delle più prestigiose marche internazionali.

Las Ramblas, il Barrio Gotico ed il Borne si trovano a pochi minuti di distanza.

Chi soggiorna in questa zona potrà recarsi al meraviglioso mercato alimentare della Boqueria, passeggiare fra le suggestive strade del Casco Antico, ammirare le lussuose vetrine di Paseo de Gracia, e visitare gli straordinari edifici di Gaudí, come la Casa Batlló e La Pedrera, entrambi dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Passeig de Gràcia si può considerare la versione catalana degli Champs Elysées di Parigi, una zona prestigiosa ed elegante che racchiude l’energia frizzante di Barcellona.

Il primo progetto urbanistico che diede vita a questo incredibile viale fu avviato nel 1821, ad opera del famoso architetto Ramon Plana.

Con le mille meraviglie che ha da offrire Paseo de Gracia vi terrà impegnati per ore.

Click on images to enlarge

Plaza España/Fira


Piazza di Spagna è uno dei centri neuralgici di Barcellona: qui convergono arterie importanti come la Gran Via, l’avenida del Paralelo o la calle Tarragona. È una zona molto ben servita dai mezzi pubblici e si trova a soli 10 minuti a piedi dalla stazione di Sants. Sotto la stessa Piazza di Spagna troverete una stazione ferroviaria dei treni della FGC e una fermata delle linee 1 e 3 del metro.

La Piazza di Spagna di Barcellona fu costruita in occasione dell’Esposizione Internazionale del 1929 sotto la direzione di Guillem Busquets e Josep Puig i Cadafalch, ideatore di alcuni dei più famosi edifici modernisti della città come per esempio Casa Amatller.

Le due alte Torri Veneziane introducono l’Avenida Maria Cristina, che sale fino alla montagna di Montjuïc, uno dei grandi polmoni verdi di Barcellona. In questa avenida sono situati il Museo Nazionale d’Arte di Catalogna, la Fiera e la Fonte Magica, che offre originali spettacoli notturni di luce e acqua.

Un’altra attrattiva di Piazza di Spagna è il centro commerciale Las Arenas. Occupa l’edificio di un’antica plaza de toros di stile neomudéjar e offre numerosi negozi, ristoranti e una terrazza con una interessante vista panoramica sulla città.

Altri punti di interesse in questa zona sono il Parco di Joan Miró; il Caixa Forum, dove si organizzano esposizioni ed eventi culturali gratuiti; il paviglione Mies Van der Rohe e il Poble Espanyol, al cui interno si trovano edifici ispirati all’architettura tipica delle differenti zone di Spagna.

Nelle strade dei dintorni di Piazza di Spagna si trovano molti negozi, ristoranti e bar di tapas. Il Poble Sec è una zona molto interessante per uscire a bere qualcosa la sera.

Data la sua vicinanza al centro fieristico di Barcellona, questa zona è specialmente indicata per persone che viaggino per affari, per assistere a fiere, congressi e conferenze.

Click on images to enlarge

Poble Nou


Poble Nou è l’area che si estende subito dopo la Cittadella Olimpica ed è un’altra delle numerose aree di Barcellona sottoposta a molte trasformazioni urbanistiche che si sono successe negli anni; è stata un’area agricola, un porto peschiero, un sito industriale...ed ora, le costruzioni che non sono state demolite, nel tempo sono diventate scuole, centri civici, etc, o, in molti casi sono state convertite in splendidi loft. ...Gli abitanti del quartiere hanno un forte senso di appartenenza e lo stesso quartiere ha una sua propria Rambla, la Rambla di Poblenou, dove i suoi abitanti godono di lunghe passeggiate fino al mare...

Lí vicino si trovano due centri di interesse, una è la Plaça de les Glòries, opera dell’architetto Cerdàs, considerata la nuova porta di Diagonal Mar, l’altra la Torre Agbar, opera del famoso architetto Jean Nouvel, progetto controverso, che peró ha ormai cattuarto l’ammirazione e l’immaginario collettivo: 144 metri di altezza, 4400 finestre tutte uguali che grazie a un ingegnoso sistema di illuminazione, permette loro di cambiare colore, e quindi ammirarla sempre diversa e colorata nelle notti barcellonesi.

Click on images to enlarge

Poble Sec/Montjuic


Poble Sec è sempre stato considerato un quartiere tradizionale, un’area comoda e piacevole della città con molte “plazas” e viali alberati,e con una ottima offerta di bar, caffè e ristotranti.

L’ereditá del periodo industriale, di cui un tempo era centro, consiste in 3 alte ciminiere che si stagliano all’orizzonte, meglio conosciute come Canadença, circondate da un ampio spazio aperto preso d’assalto dagli appassionati dello skateboard e da immigranti pachistani che giocano a cricket; parte di questo quartiere è delimitato dalla famosa Avenida Parallel, molti anni fa centro della vita notturna barcellonese, ricca di teatri, locali notturni e sale concertistiche; purtroppo oggi rimangono solo un paio di cinema e quache teatro. L’Avenida Parallel condurrá il visitatore, da un lato, direttamente alla Rambla e al porto di Barcellona, entrambi centri nevralgici della turismo cittadino, mentre al lato opposto si trovano il centro conferenze Fira e la Gran Via.

Montjuic è una splendida vetrina della città, ideale per delle lunghe passeggiate attraverso i suoi numerosi giardini e da cui è possibile avere delle impareggiabili viste della città; l’area è stata sede di alcune fasi dei Giochi Olimpici del 1992, la cui ereditá è la Torre di Calatrava, sul cui sfondo si stagliano un enorme cimitero e un enorme faro che nei fine settimana proietta in cielo cinque lunghi fasci luminosi in direzione della cupola del Museo di Storia Catalana, avendo cosí l’impressione di vedere l’alba di un suggestivo sole notturno.

Sulla sommitá di Montjuic, si erge il Castello fortificato, che guarda sull’intera cittá dalla sua posizione di 173 metri s.l.m., regalando cosí al visitatore delle istantanee indimenticabili. Costruito nel XVIII secolo...Bombardamenti ed esecuzioni, è stata anche dimora del presidente della Generalitat de Cataluña Luis Company.

Formalmente ceduto alla città nel 2004, ospita oggi il Museo Militare ed altre collezioni.

Oltreché a piedi è altresí raggiugibile con la Funivia che parte dall’Avenida Miramar.

Click on images to enlarge

Raval


Il Raval ha protagonizzato una trasformazione spettacolare a partire dagli anni ’80, periodo durante il quale era conosciuto per la sua sovrappopolazione e la mala fama della gente che lo frequentava. In 25 anni, da quartiere di trafficanti, prostitute e piccoli delinquenti, il Raval si è trasformato in una zona bohemia, alternativa e molto variopinta.

Attualmente è abitato da gente giovane, musicisti e artisti trai più originali e innovatori della città e ospita molti bar alla moda. Questo quartiere è inoltre un punto di riferimento importante per l’attività culturale della città: qui si trovano il MACBA (Museo d’Arte Contemporanea di Barcellona), il CCCB (Centro di Cultura Contemporánea di Barcellona) e molte gallerie d’arte che hanno pagato prezzi altissimi per affittare gli spazi nelle vicinanze del museo.

Oggigiorno molti immigranti provenienti dal Marocco, le Filippine, il Pakistan, l’Ecuador o l’India, per nominare solo alcuni paesi, vivono in questo quartiere e gestiscono i loro propri negozi. È interessante trascorrere un pomeriggio tra gallerie d’arte, negozi di abbigliamento, bar e ristoranti di tutti i tipi e originali parruccherie... Il Raval non è ancora raffinato come il Quartiere Gotico o il Born ma è comunque una zona molto popolare, moderna e cosmopolita.

Il Raval ha inoltre la sua propria Rambla. Dopo la demolizione di vari edifici, portata a termine durante la fase di modernizzazione del quartiere, fu creata la Rambla del Raval, un ampio viale con palme, bar, caffetterie e una fantastica scultura di Botero che rappresenta un enorme gatto nero. La Rambla è il punto di incontro abituale degli abitanti del quartiere e il fine settimana ospita un mercatino artigianale nel quale potrete provare tè arabi e differenti tipi di caffè.

Click on images to enlarge

Sants


Per molti dei turisti che arrivano a Barcellona, il primo punto di contatto con la città è la Stazione ferroviaria di Sants. Chissà il quartiere che la circonda non sia dei più famosi della capitale catalana, però ha senza dubbio il suo fascino particolare ed è una zona molto raccomandabile se si viaggia in famiglia o per affari. Sants fu un borgo indipendente fino alla fine del XIX secolo, quando si uní a Barcellona. Oggigiorno è un quartiere residenziale, tranquillo, con alcuni edifici modernisti e con varie zone pedonali piene di caffetterie e bar come per esempio la Piazza d’Osca, punto di riferimento per tutti gli amanti della vita notturna della zona. Il centro nevralgico del quartiere è senza dubbio la Carretera de Sants, una lunga e vivace strada commerciale con più di 300 negozi! La Carretera de Sants unisce l’Hospitalet de Llobregat con Plaza España, dove si trovano la Fiera di Barcellona e la Fontana Magica di Montjuïc. Sants è inoltre conosciuto per la sua festa maggiore, che ha luogo alla fine di agosto. Per una settimana le strade del quartiere si vestono a festa e diventano lo scenario di attività all’aria aperta, concerti, pranzi popolari e spettacoli tradizionali come la danza della Sardana. Sants è molto ben collegato al resto di Barcellona: oltre alla stazione ferroviaria di Sants offre varie linee di metro e numerosi autobus per raggiungere il centro della città in soli dieci minuti.
Click on images to enlarge

Sarria/Sant Gervasi


Situato tra la Diagonale, la Via Augusta e la montagna di Collserola, Sarrià-Sant Gervasi è uno dei quartieri più prosperi di Barcellona. Fondato l’anno 982 come comunità indipendente, non fu annesso a Barcellona fino al 1921.

Oggigiorno, Sarrià-Sant Gervasi conserva intatta la sua suggestiva atmosfera tradizionale. I suoi abitanti si conoscono da sempre e si salutano per strada mentre passeggiano tranquillamente per la Calle Mayor, che serpenteggia verso la montagna fino alla piazza principale del quartiere, piena di negozi, piccole botteghe e bar. Da non perdere il Bar Tomás, famoso per le sue squisite patatas bravas!

Allontanandoti dalla montagna e addentrandoti nel quartiere di Sant Gervasi, noterai la ricchezza economica di questa zona, conosciuta coma la “zona alta” di Barcellona. Il ritmo di vita di Sarrià-Sant Gervasi è decisamente più rilassato rispetto a quello di altri quartieri di Barcellona ma nonostante questo vanta una vita notturna molto attiva, specialmente nei locali dei dintorni di Calle Amigó, Santaló e Mariá Cubí, frequentati dalla gente più in della città.

Per fare la spesa troverai numerosi supermercati e vari mercati municipali che vendono frutta e verdura. Se invece preferisci mangiar fuori, l’ampia gamma di ristoranti di Sarrià-Sant Gervasi non ti deluderà: piatti tipici catalani, cucina mediterranea, sapori esotici del lontano oriente... tutto a portata di mano!

Passeggiando per le tranquille strade alberate del quartiere di Sarrià-Sant Gervasi avrai la sensazione di essere ad anni luce dal viavai di Barcellona... ma con Piazza Catluña a soli 10 minuti di treno.

Se vuoi scoprire il meglio che la città ha da offrire e allo stesso tempo evitare le zone più turistiche della città, il quartiere di Sarrià-Sant Gervasi è l’opzione perfetta per te.

Click on images to enlarge

Villa Olimpica


Pochi anni prima dei giochi olimpici del 1992 quest’area fu rivoluzionata; fu trasformata da zona industriale semi abbandonata a una zona fantastica creata dalla collabnorazione dei piú famosi arihcitetti, Martorell, Bohigas, Mackay e Puigdomènech l’area er stata originariamente trasformata per alloggiare gli atleta delle Olimpiadi e sucesivamente fu venduta come zona residenziale per creare un nuovo quartiere…il risultato é stato un quartiere davvero meraviglioso!

Punti di riferimento di quest’area sono le due torri che si possono vedere da lontano; entrambe della stessa altezza – 153,5 metri - sono le piú altre di tutta la Spagna. Una é un famoso hotel – l’ Hotel Arts – circondato da opere architettoniche disegnate da Bruce Gram e Frank Gehry; l’altra torre, la Mapfre, ospita principalmente uffici…

Un altro punto di riferimento della zona é la scultura del pesce di Frank Gehry, creatore del famoso museo Guggenheim a Bilbao e dell’hotel Arts. Questo pesce senza testa situato sul lungo mare, puó piacere o no, ma é certamente affascinante. La passeggiata é ideale per svagarsi, per correre, per andare in bicicletta….

Le spiaggie, nonostante siano artificiali, sono sempre affollatissime durante i mesi estivi; i numerosi bar sulla spiaggia – chiringuitos – animano le giornate con i loro cocktail e la loro musica…

La maggior parte delle attivá sociali si svolgono nel Port Olimpic, luogo pieno di bar, ristoranti e discoteche che regalano un’atmosfera piena di energia.

La passeggiata mare porta fino alla zona conosciuta come Diagonal Mar, area residenziale di edifici costruiti negli anni ’90, giardini e piazze collegati da ponti che permettono di passare dalla spiaggia all’interno della cittá evitando il traffico…

Questa nuova area residenziale di fronte al mare, con le sue spiaggie, passeggiate, ristoranti e dalla vivace vita notturna é una della aree piú frequentate di Barcellona.

Newsletter - Iscrizione alla Newsletter